Il concerto del Primo Maggio, anche conosciuto come “Concertone”, è stato sostituito da un evento televisivo senza pubblico che è andato in onda su Rai 3 a partire dalle 20 (e non dal pomeriggio come nelle edizioni passate).  Si poteva anche ascoltare  su Radio 2.

L’evento, intitolato “Il lavoro in sicurezza: per costruire il futuro”, è stato condotto da Ambra Angiolini ed è andato in onda in diretta dal Teatro delle Vittorie di Roma. Nel corso della serata sono state trasmesse le esibizioni dal vivo di diversi artisti, in collegamento da vari posti d’Italia. Cito, tra gli altri, l’Auditorium Parco della Musica a Roma, la Terrazza Martini e il Museo del 900 di Milano, piazza Maggiore a Bologna e piazza della Signoria a Firenze.

Io ho particolarmente apprezzato Gianna Nannini che ha cantato dalla Terrazza Martini di Milano, accompagnata dalle luci del tramonto, davanti a una piazza del Duomo vuota. La rocker senese, in un’atmosfera magica ma piena di nostalgia, ha cantato tre canzoni del suo vasto repertorio: “Notti senza cuore”, “Donne in amore” e “Sei nell’anima”. Al termine della sua esibizione si è alzata, ha guardato la città che si allargava sotto i suoi occhi e si è stretta in un significativo abbraccio.

La tematica della sicurezza sul lavoro è un ambito molto importante e rappresenta una delle più importanti sfide per la fase 2. Io ne sono consapevole e per questo farò il possibile per rendere l’ambiente della mia boutique il più sicuro possibile per le clienti e le dipendenti.

Una grande sfida che voglio vincere al meglio.

#thinkpositive