Molte sono le tradizioni legate ai festeggiamenti del Natale a Milano: alcune religiose, altre laiche.

ll 7 dicembre, festa di Sant’Ambrogio, rappresenta tradizionalmente per Milano l’inizio del periodo di Natale ed è il giorno in cui in ogni casa viene addobbato l’albero e si assaggia la prima fetta di panettone.

La festa del Patrono della città di Milano è il giorno scelto anche per la Prima della Scala, evento di musica  e mondanità conosciuto in tutto il mondo. Guardatissimi sono gli abiti e gli accessori indossati dal pubblico che partecipa al celebre evento. Preziose décolleté, mini bag e accessori di vario genere come i cappelli sono capaci di creare nuove tendenze.

Questa data è inoltre il giorno della consegna degli Ambrogini d’oro, attestati di merito civico che la città di Milano assegna ai cittadini di nascita o di adozione milanese che si sono distinti per il loro impegno in vari ambiti.

In tutta Italia è uso comune addobbare l’albero di Natale l’8 di dicembre, giorno dell’Immacolata Concezione, ma non a Milano. Nel capoluogo meneghino, infatti, gli addobbi e i festeggiamenti natalizi iniziano un giorno prima, il 7 dicembre proprio in onore del Santo Patrono della città. Anche il celebre albero di Natale in Piazza Duomo a Milano viene acceso il 7 dicembre.

La tradizione di Milano non contempla la cena della Vigilia e non può mancare il panettone

Una prima curiosità culinaria, che potrebbe interessare chi legge, è che nella tradizione di Milano, non viene contemplata la cena della Vigilia di Natale. Questa usanza, imprescindibile invece nelle regioni del Centro-Sud, e comunque portata avanti anche da molti milanesi dovuto al carattere internazionale della città di Milano. La vera festa è quella del 25 dicembre, cioè il giorno di Natale.  Si scartano i regali e si mangiano pietanze tipiche.

Immancabile è il panettone che deve essere con uvetta e canditi per rappresentare la tradizione. La suo origine si perde nel tempo e le prime tracce si ritrovano all’epoca di Ludovico il Moro. Ora è diventato un simbolo del Natale in tutto il mondo e ogni chef si diletta nel crearne ogni anno uno nuovo.

La pastry chef Imma Iovine, con la storica Pasticceria Cucchi di Corso Genova a Milano, ha creato un bellissimo panettone dal nome “Fairy Christmas”, sui colori dell’oro e dell’avorio e caratterizzato da una punta a forma di albero di Natale, che decora con stile la mia vetrina. Una vera opera d’arte!

Indossare décolleté, mini bag e accessori eleganti e di design per vivere le feste natalizie a Milano

Se per la Prima della Scala è richiesta una eleganza opulenta e sono ammesse estrosità, per le altre feste natalizie Milano è da sempre all’insegna di un’eleganza raffinata e sobria, senza far mancare quel tocco di glamour e di design che contraddistingue la capitale della moda.

Décolleté a stiletto e mini bag in vernice o pelle nera o rossa, argento e oro platino sono immancabili mentre l’oro caldo e gli strass sono meno contemplati nello stile milanese. Soprattutto gli strass, ritenuti troppo “frivoli,” non rientrano nel tipico gusto della città di Milano che è sempre alla ricerca di uno stile all’insegna del design e della linearità.

Gli accessori sono un elemento chiave nello stile milanese che predilige abiti lineari impreziositi da accessori ricercati. Décolleté e mini bag sono gli accessori più richiesti durante le feste natalizie.

Abbinamento perfetto sono le décolleté a stiletto, dal design pulito, di Nando Muzi con le mini bag Bianchi e Nardi 1946 in preziosi pellami o le più pratiche mini bag Orciani. Se si cerca una borsa elegante, prediligendo la lavorazione artigianale come ad esempio gli intrecci, consiglio le mini bag di Reptiles’s House, originali e portabili. Se invece si vuole uscire dalla linearità dello stile milanese una décolleté Loriblu con strass  abbinata a una mini bag, sempre Loriblu, farà sicuramente al caso vostro.

Scopri anche tu sul mio shop online l’elegante selezione di décolleté, mini bag ed accessori eleganti per brillare durante le feste natalizie.